AVVISO PUBBLICO

DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE COMUNALI NON RISCOSSE A SEGUITO DELLA NOTIFICA DI INGIUNZIONI DI PAGAMENTO di cui al R. D. n.639 del 1910


Con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 del 01.02.2017 è stato adottato il Regolamento disciplinante la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento, di cui al Regio decreto n. 639 del 1910.

Oggetto di definizione agevolata sono le entrate Tributarie (Ici, Imu, Tarsu, Tares, Tari, Tosap, ecc.) e Patrimoniali (Cimp, Servizio idrico, Fitto banchi mercati civici, ecc.).

Coloro ai quali è stato notificato dalla S.E.C.AL. Spa, fino alla data del 31.12.2016, un provvedimento di ingiunzione di pagamento:

-per il pagamento delle entrate Tributarie e Patrimoniali, potranno definire la propria posizione, senza corrispondere le somme dovute a titolo di sanzioni.

-per il pagamento relativo alle sanzioni per violazione al Codice della Strada,potranno definire la propria posizione, senza corrispondere gli interessi di mora oltre che la maggiorazione di un decimo per semestre prevista dall’art. 27 della legge n. 689 del 1981.

La dichiarazione di adesione, redatta sull’apposito modulo fornito dall’amministrazione comunale, deve essere presentata alla S.E.C.AL. Spa entro e non oltre il termine del 2 maggio 2017. 




                                                                                    L’AMMINISTRATORE UNICO.

                                                                                        Dott. Salvatore Marino.